47 commenti su “Goccia revisited

  1. il suono del suo respiro affrettato guidava i tuoi movimenti….

    mia cara, perdonami se ti rubo la scena, ma la mia fantasia vola alta con le tue frasi….. :-*
    rysole

  2. @ mahdubito: sorry, I can’t resist…. 🙂
    e sensorialmente guidato? ne… dubito lei si negherebbe…
    con rispetto proponendo….

    rysole

  3. e sensorialmente guidando…..

    ha proprio ragione….. è più appropriato e ben accolto!!!
    🙂
    rysole

  4. ma siii!!!…… spoglio dei suoi attrezzi, fisicamente ben carico, intuito pronto a scovare i circuiti sensibili, mani vibranti ma precise, chi più di lui può destreggiarsi in situazioni ad alto voltaggio…seNsuale?

  5. Spoglio dei suoi attrezzi diverrebbe un Cavaliere elettrico!
    Mia cara Rysole, oggi senza attrezzi, un elettrauto non farebbe partire nemmeno una bicicletta!
    Figuriamoci una donna carrozzata Chanel!

  6. mio carissimo, ma temutissimo Mahdubito,
    un uomo sensorialmente guidato o
    sensualmente guidante farebbe partire qualsiasi donna, sia carrozzata Chanel che Oviesse….. basta che Lui sia interessato!!! 😉

  7. Temutissimo?
    E perchè?
    Non potrei fare mai del male a qualcuno.
    A meno che,
    non lo meriti…
    Per tutto il resto c’é,
    esclusa mastercard,
    ampia larghezza di vedute…

  8. Temo le sue battute sagaci e argute, che pungolano i miei neuroni asfittici, ahimè, a formulare risposte talvolta consone…. 🙁
    Temo la sua vasta cultura che mi sprona a rispolverare antichi e noiosi libri…. :'(
    ma non getto la spugna…. en guarde !!!…. 😉

  9. Visto, che siamo ospiti, di una padrona di casa, che al dire il vero, é alquanto latitante, mi limiterò a citare il principe De Curtis:
    “Ma mi faccia il piacere!”.

  10. @ mahdubito: touchè 😀
    io cito me stessa ( son banale, lo so…) :
    ” certo che glielo faccio il piacere….” 😉

  11. @ simpatica : anch’io, tantissimo…. :-*

    p.s. se ci offri il tea, niente lingue di gatto, solo cupcakes con panna… per addolcire una certa lingua…. 😉

  12. Poiché la nostra ospite appare alquanto indaffarata, io il té lo sto bevendo, un buon té nero affumicato, ovviamente in foglie, con due tramezzini al salmone.
    Oddio panna con il tea.
    Usando tea si presuppone un tè caro agli inglesi, quindi piuttosto tanninico, che mal si sposerebbe con la panna.
    Meglio un classico “squaglio” di pura cioccolata fondente, con la panna.
    Ed a questo punto le lingue di gatto, sarebbero come il “cacio sui maccheroni”!

  13. mmm…. una lingua sopraffina la sua….. 😉
    impensabile irretirla con una tazza di twining’s verde,
    un piattino di brownies e scones with jam and cream, isn’t it? 😀

  14. Sono dell’opinione che due uova al tegamino siano un piatto da re.
    Se si usano gli ingredienti giusti, se si conosce la chimica e si abbia il dono dell’alchimia.

    E se uno ben apprezzi la gallina…

  15. @ simpatica : mia cara, forse mi son presa troppe libertà in tua assenza :-(……
    ma ti prego tornaaa….

    ….per l’altra questione….. a parte addolcirla, nient altro !
    ma accetto suggerimenti……. anzi li bramo….. 😉

  16. @ mahdubito : i suoi gusti sono semplici ma ottimi!
    e ben apprezzo la gallina e i suoi simili….
    in chimica me la cavicchio, e in cucina vado molto a naso e ad occhio ….
    non sono una chef, ma una che f(à) tutto da sè… 😀

  17. I miei gusti non sono semplici.
    Anzi.
    Sono semplici gli ingredienti.
    Sempre.

    Non voglio intromettermi su discorsi femminei sulla mia lingua, ma, la mie papille sono allenate al dolce, all’amaro, al salato ed all’aspro.
    Tutto sta a ciò che si assaggia…

  18. mmm….. da quando hanno inventato la Frizzina….??!?
    acqua frizzante…. frizz’candies….. calippo frizz…..
    😉

  19. Sempre per amor di precisione,
    i gusti, in senso papillativo, sono: amaro, salato, dolce e aspro.
    Più un paio, diciamo minori.
    Ma che hanno da fare con i grassi. In senso alimentare.

    Ecco.

  20. rispetto le sue precisazioni, e concordo …
    d’altronde….
    de gustibus non est disputandum… 😉

  21. @rysole e mahdubito: l’effervescenza non è un gusto, è un modo di vivere. E non sto pensando a Ferrarelle …

  22. Beh l’effervescenza o é naturale o diventa cattivo gusto.
    Essere addizionati non da charme…

  23. essere addizionati non dà charme, ma…..
    con l’addizione si raggiunge un totale, una somma….
    associando gli addendi il rapporto non cambia,
    come anche invertendone l’ordine ….;-)
    se aggiungo un pò di effervescenza 🙂
    l’operazione sarà sempre soddisfacente,
    soprattutto se gli addendi hanno una certa corporeità…..

  24. Addizionando si che cambia il risultato!
    E di molto!
    Gastronomicamente parlando, aggiungere il glutammato di sodio, in una pietanza qualsiasi, cambia la sapidità, uniforma il gusto, peggiora la digestione e la salute.
    Per lo charme, cosa sarebbe stata Audrey Hepburn, con lo Zodiac della Parrietti?

  25. uff!!!!
    ma com’è che da una semplice goccia
    si è arrivati a fare una dissertazione sullo charme con lo Zodiac della Parrietti?Chi è o fu costui/stei?
    Intanto, buona domenica….

  26. ah!!! io invece per Zodiac ho trovato una casa cinematografica, una linea di gioielli e Alba Parietti in tutte le salse…. ma niente gommoni!
    anche oggi ho imparato diverse cose….
    thank you very ‘n grazie….. 🙂
    e buonissima serata

  27. Mia cara, manchi da un pò, sigh,
    ma ti lascio i miei
    auguri per un anno ricco di:
    gioia,
    sorrisi,
    amore,
    fortuna
    e quanto di più bello possa esistere,
    e tu possa desiderare,
    il tutto servito sulla scia di uno scintillante e variopinto arcobaleno,
    ogni sfumatura possa trasformarsi in un’incantesimo,
    per un magico nuovo anno.
    🙂

I Commenti sono chiusi.